venerdì 23 giugno 2017

Anno Domini 1495 - Dal 2012 ad oggi

Oggi ricorrono due anniversari molto significativi per la nostra Associazione.
Il 23 Giugno del 2012 e 2013 si svolgevano la 1° e la 2° Edizione di ANNO DOMINI 1495 - Velletri!
La 1° Edizione era inserita in un più ampio contesto interregionale di rievocazioni storiche dalla Toscana alla Liguria e dal Lazio all'Emilia Romagna, che volevano rievocare la discesa di Re Carlo VIII di Francia in Italia nel 1495, la felice intuizione di collegare Velletri a questa manifestazione diede il via alla Storia di Anno Domini 1495 a Velletri.
La 2° Edizione vide in P.zza C.O Augusto la nascita del 1° Trofeo Sbandieratori e Musici "Anno Domini 1495" ed una gara riservata agli atleti iscritti alla F.I.Sb. (Federazione Italiana Sbandieratori), con gruppi provenienti da tutto il territorio nazionale.
Quest'anno siamo arrivati alla 6° Edizione e non ci fermeremo, nuovi stimoli e nuove possibilità di crescita ci spingono a dare sempre il massimo!
1° Edizione

2° Edizione (©Ass.ne Sbandieratori e Musici di Velletri)


sabato 20 maggio 2017

Anno Domini 1495, la Storia - Prima parte

Vi chiederete, perché la manifestazione si chiama "Anno Domini 1495"? Perchè proprio il 1495? Per scoprirlo, ecco la prima parte del racconto di ciò che successe nell'anno del Signore 1495, anno che vide protagonista la nostra Velletri! A presto con la seconda parte!
IL VIAGGIO DI CARLO VIII IN ITALIA 
------------------------------------------


Il 2 settembre 1494 il re di Francia Carlo VIII valica le Alpi, al Monginevro, alla testa del suo esercito forte di oltre 10.000 uomini, mosso dall'ambizione di rivendicare il Regno di Napoli ch'era appartenuto ai suoi avi Angioini, incoraggiato dall'instabilità politica della penisola, spinto dalle lusinghe dei fuoriusciti italiani, chiamato dal "signore" di Milano Ludovico Sforza detto il Moro, che vuole puntellare il suo potere. Tutto sembra indicare nel giovane sovrano un nuovo regolatore dei destini d'Italia. Gli stati italiani reagiscono in ordine sparso e solo re Alfonso di Napoli tenta di arginare concretamente il pericolo ma viene sconfitto in mare, a Genova, e sulla terra ferma, nelle Romagne. A novembre cade la Toscana con Piero de' Medici che quasi gli consegna Firenze (per questo ne viene cacciato e messo al bando) e Pisa, Siena, Lucca che si schierano coi francesi. Il papa, Alessandro VI Borgia, temendo di essere deposto dai suoi nemici prova a contrattare col re - arrivato a Roma il 31 dicembre 1494 - i termini del passaggio. Riuscirà a mantenere il "trono" e a non impegnarsi sull'investitura napoletana ma dovrà concedere che il proprio figlio, il cardinale Cesare, segua il re come legato (in realtà un ostaggio). Il 28 gennaio 1495 il re parte da Roma ma qualche giorno dopo, a Velletri, il prezioso ostaggio gli sfugge dalle mani riuscendo a tornarsene a Roma.
Ripresa la marcia sulla via Latina, i francesi non incontrarono alcuna resistenza con l'esercito napoletano che s'era ritirato a Capua. Re Alfonso aveva abdicato in favore del figlio Ferdinando, rimasto al comando dell'esercito. Il 21 febbraio scoppia una rivolta a Napoli e il giovane re interviene. In sua assenza la guarnigione di Capua s'arrende a Carlo e questi il giorno dopo entra a Napoli! L'impresa sembra compiuta ma ...
Le vittorie francesi e il compimento dell'impresa fanno scattare in quasi tutte le signorie italiane (a partire proprio da chi aveva voluto Carlo in Italia!) e negli stati europei, la reazione che non c'era stata a settembre: il 31 marzo 1495 a Venezia si costituiva una lega per tentare di cacciare i francesi dall'Italia. Per evitare di rimanere imbottigliato il Re parte da Napoli il 20 maggio per rientrare in Francia e il 6 luglio riesce a svincolarsi, seppur sanguinosamente, dall'assalto di Fornovo, dove truppe della lega tentano di impedire ai francesi l'attraversamento del Taro. Il 16 luglio Carlo VIII è ad Asti e senza altri scontri, alquanto mestamente, alla fine d'ottobre del 1495 tutti i francesi sono rientrati in patria.


Ma la strada per l'Italia ormai è stata aperta ...








Re Carlo VIII di Francia


mercoledì 17 maggio 2017

Anno Domini 1495 - 6° Edizione, 3 e 4 Giugno 2017

3 e 4 Giugno: doppio appuntamento alla scoperta di un drammatico segmento della storia della nostra città, poco conosciuto e - grazie all'intercessione del cardinale vescovo titolare Giuliano della Rovere, futuro papa Giulio II - ricordato solo come momento di scampato pericolo.
Carlo VIII di Francia passa per Velletri durante la sua rovinosa discesa in Italia nel tentativo di conquistare il regno di Napoli e vi soggiorna due giorni.
Sbandieratori, musici, armati, mercatino rievocativo, accampamenti militari, falconieri e tanto altro!
Vi aspettiamo!

©Ass.ne Sbandieratori e Musici di Velletri

venerdì 14 aprile 2017

5 Maggio, Calendimaggio di Assisi (PG)

Un'altra prestigiosa attività per l'Associazione Sbandieratori e Musici di Velletri!
Venerdì 5 Maggio saremo al Calendimaggio di Assisi (PG), una delle più ricche, belle ed antiche manifestazioni di rievocazione storica in Italia! Parteciperemo ad un raduno di gruppi sbandieratori e musici, con esibizione nella magnifica Piazza del Comune!
Ma cos'è il Calendimaggio di Assisi?
Quando Assisi, all'inizio del XIV secolo, raggiunse il massimo dello splendore, iniziarono le divisioni interne, d'altronde ben presenti nel panorama delle lotte comunali di tutta l'Italia, tra una "Parte di Sopra" (Ghibellini) e una "Parte di Sotto" (Guelfi), facenti capo alle famiglie rivali prima dei Brancaleone e poi dei Nepis per la Parte de Sopra e dei Fiumi (conti di Sterpeto) per la "Parte de Sotto".
Nel corso di tale epoca caratterizzata da discordie e lotte civili, però, si mantenne sempre viva la consuetudine di celebrare la festa della primavera, che prese il nome di Calendimaggio e, durante la quale, si usava eleggere un Re della festa.
Questa usanza si protrarrà per secoli, per poi essere profondamente rinnovata - ma sempre nel rispetto dell'antica tradizione - nel XX secolo: nella nuova forma del tutto originale, essa fu inaugurata per la prima volta nel 1927 per volere dell'allora podestà assisano Arnaldo Fortini, laddove cantori delle diverse "cappelle" cittadine si riunirono per intonare serenate ispirandosi a passate abitudini. La festa venne sospesa durante la seconda guerra mondiale, ma riprese vigore nel 1947; nel 1954, infine, per iniziativa di alcuni intellettuali locali, assunse la conformazione che conserva tuttora. La piazza del Comune è il centro pulsante della manifestazione.
Per tutte le info sul programma e sulla storia, visitate il sito del Calendimaggio:
Una partecipazione che ci riempie di orgoglio e che ci permetterà di far conoscere i colori e la storia di Velletri in uno dei palcoscenici storici più importanti d'Italia!


giovedì 13 aprile 2017

Anno Domini 1495, 6° Edizione - 3/4 Giugno 2017, Velletri

La 6° Edizione di Anno Domini 1495 è alle porte!

3 e 4 Giugno un doppio appuntamento alla scoperta della storia della nostra città, riscoprendo un fatto poco conosciuto della storia cittadina, il passaggio e la permanenza, nel 1495, di Carlo VIII di Francia e del suo "ostaggio" Cesare Borgia, la cui fuga notturna da Velletri quasi costò la distruzione alla nostra città, scongiurata solo dall'intervento di Giuliano della Rovere, all'epoca cardinale titolare della Diocesi di Velletri e futuro papa Giulio II!

Sbandieratori, musici, armati, mercatino rievocativo, accampamenti militari, falconieri e tanto altro!

Non mancate!
Presto programma ed info dettagliate su tutti i nostri canali social!

Ad maiora, semper!

Bandiere Velletri 

© Ass.ne Sbandieratori e Musici di Velletri


martedì 17 gennaio 2017

Diventa sbandieratore o musico!


Fai la storia, vivi la storia! Porta in alto i colori e la storia della tua città!
Ti aspettiamo, vivi con noi l'arte della bandiera, prendi parte all'accompagnamento musicale con tamburi o chiarine!

martedì 13 dicembre 2016

18 Dicembre - "Natalericiclando", Velletri (RM)

Domenica 18 Dicembre dalle 10.30 in poi ci esibiremo lungo le strade e le piazze della nostra Velletri nell'ambito delle iniziative natalizie di Natalericiclando!
A breve nuovi aggiornamenti!
Non mancate!


© Ass.ne Sbandieratori e Musici di Velletri